Comunicati Stampa - Giugno 2020

COMUNICATO STAMPA N. 29

Quiliano, 26 giugno 2020

La Giunta Comunale, nella seduta del 16 giugno scorso, ha compiuto altri due passi avanti nel percorso di promozione del territorio e dei prodotti tipici del Quilianese.

Il primo è l’adesione al l’Enoteca Regionale della Liguria. L’Enoteca è stata costituita nel 2011; si tratta di una associazione nata dalla volontà di Regione Liguria, su proposta dei soci fondatori, quattro Comuni liguri: Castelnuovo Magra (SP), Genova (GE), Ortovero (SV) e Dolceacqua (IM), a cui ad oggi aderiscono circa 140 aziende vitivinicole di tutto il territorio regionale.
L’Associazione ha il compito di valorizzare e promuovere i vini regionali e gli altri prodotti agricoli e agroalimentari regionali tipici e di qualità, svolgendo attività di comunicazione e promozione dei prodotti di qualità in ambito regionale, nazionale ed internazionale

L’adesione all’Enoteca consentirà al Comune di Quiliano di entrare nel circuito promozionale dell’Associazione, con indubbi vantaggi in termini di aumento di visibilità per il territorio Comunale e per le aziende tipiche.

Il secondo è la concessione di un contributo a favore della Società Cooperativa Viticoltori Ingauni in qualità di capofila della rete di Imprese “Vite in Riviera”. Vite in Riviera, nata nel 2015, è una Associazione di imprese vitivinicole e olivicole il cui obiettivo comune è la valorizzazione e la promozione dei prodotti tipici del territorio del Ponente Ligure.
Il contributo è finalizzato alla realizzazione di una cartina turistico-tematica delle Province di Savona e Imperia, in cui si indicherà l'ubicazione di tutte le aziende appartenenti alla rete di impresa e, per ogni comune dove queste hanno la sede, i maggiori punti di interesse, storico-artistico, sportivo, paesaggistico. La cartina sarà distribuita sul territorio e nei vari eventi ai quali Vite in Rivera parteciperà con l’intento di attrarre flussi turistici sul nostro territorio.

COMUNICATO STAMPA N. 28

Quiliano, 25 giugno 2020

Inizia da giovedì 25 giugno 2020 e proseguirà fino a tutto il 6 agosto 2020 la raccolta delle domande di partecipazione al bando di concorso per l’assegnazione delle case popolari a Quiliano. A tal fine, l’ARTE Savona, in collaborazione con il comune di Quiliano, ha attivato un servizio di sportello operativo presso la biblioteca comunale A. Aonzo, Piazza della Costituzione n. 1 – Quiliano, tutti i giovedì dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle ore 14 alle 16. Il bando è scaricabile sui siti web istituzionali di ARTE Savona (www.artesv.it) e del comune di Quiliano (www.comune.quiliano.sv.it). Le domande potranno essere consegnate presso lo sportello operativo succitato, oppure mediante invio di raccomandata R.R. a ARTE Savona, Via Aglietto n. 90, 17100 Savona, oppure mediante una Posta elettronica certificata al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COMUNICATO STAMPA N. 26

Quiliano, 12 giugno 2020

Bollette meno pesanti per la tassa rifiuti a Quiliano. Con i risparmi della sospensione dei mutui, il comune garantirà la copertura di una parte significativa della spesa della TARI (circa il 58 per cento) per le attività produttive colpite dall’emergenza Covid-19.

Su proposta dell’Amministrazione Comunale, lo ha deciso all’unanimità il Consiglio Comunale nella seduta di martedì 9 giugno, ritenendo di condividere la necessità di intervenire in modo decisivo e strutturale a beneficio della comunità locale. “La chiusura degli esercizi di ristorazione e di tutte le attività commerciali non alimentari, nonché di servizi rilevanti come i parrucchieri, le estetiste, in conseguenza del lockdown imposto dallo Stato” spiegano il Sindaco Nicola Isetta e l’assessore alle finanze Tiziana Bruzzone “hanno comportato danni rilevanti, al punto da creare una forte riduzione dei fatturati e della liquidità. Un criterio come quello della scomputabilità di soli tre mesi, così come indicato dalla recente delibera di ARERA, l’autorità di vigilanza sui servizi elettrici, idrici e dei rifiuti, risultava davvero dannoso per la nostra comunità.”
“Ci siamo quindi avvalsi” proseguono Isetta e Bruzzone “dell’opzione fornita dal legislatore con il decreto “cura Italia”, riapprovando quindi le tariffe TARI 2019 e rendendole valide per il 2020, introducendo quindi una detrazione del 58,33 per cento sia sulla quota fissa sia su quella variabile, a beneficio delle categorie dei pubblici esercizi, del commercio e dell’imprenditoria locale, colpite dall’emergenza Covid-19. Inoltre il Consiglio Comunale ha riconosciuto un identico beneficio a favore della Casa di riposo di Valleggia, che deve fronteggiare i minori flussi di ospiti in questo difficile periodo.
Abbiamo confermato inoltre le detrazioni previste per le famiglie con ISEE inferiore a 15.500 euro.”
“Desideriamo infine” concludono il sindaco e l’assessore alle finanze “ringraziare tutto il Consiglio Comunale, per aver condiviso la nostra linea progettuale finalizzata al sostegno delle fasce territoriali profondamente colpite dall’emergenza Covid-19, nella piena attuazione degli strumenti normativi e tributari messi a disposizione dal legislatore nazionale. Con questo spirito di condivisione, Quiliano potrà riprendere ad operare per il bene della nostra comunità.”

COMUNICATO STAMPA N. 30

Quiliano, 26 giugno 2020

L’invito del Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani ad aderire al Comitato promotore della Marcia Perugia-Assisi della pace e della fraternità del prossimo 11 ottobre 2020 convocata nel 75° anniversario della fine della seconda guerra mondiale, dello scoppio della prima bomba atomica e della creazione delle Nazioni Unite; assumendo l’Ordine del Giorno

Mai più guerra. Difendiamo i valori che ci sono più cari

quest’anno ricorre il 75° anniversario della fine della seconda guerra mondiale, dello scoppio della prima bomba atomica e della creazione delle Nazioni Unite; di fronte i devastanti costi umani, economici e sociali che la pandemia Covid-19 sta provocando nel nostro paese, in Europa e nel mondo; riconoscendo la fragilità della condizione umana e l’impossibilità di fronteggiare simili tragedie globali senza una vasta, concreta cooperazione internazionale; per l’estendersi del degrado ambientale e sociale del pianeta, per la continuazione delle guerre, dei traffici di armi, del terrorismo, della violenza, delle disuguaglianze e delle violazioni dei diritti umani nel mondo, per il numero crescente di persone costrette ad abbandonare la propria casa e il proprio paese; che, a settantacinque anni dalla sua costituzione, nonostante tutti i limiti e i problemi, l’Onu resta la forma più alta di multilateralismo esistente; che ancora oggi le Nazioni Unite svolgono un ruolo decisivo nella cura delle persone, nella protezione ed estensione dei diritti umani fondamentali e nella promozione della legalità e del diritto internazionale.

La Giunta comunale sostiene i valori, ai principi e agli obiettivi enunciati nella Carta delle Nazioni Unite e nella centralità dell’Onu per la costruzione di un ordine mondiale di pace e di giustizia sociale ed economica come definito dall’articolo 28 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani; chiedendo al Governo e al Parlamento italiano, alla Commissione e al Parlamento europeo:

1. di sostenere l’impegno dell’Onu per raggiungere il cessate-il-fuoco-globale, a partire dal Mediterraneo e dal Medio Oriente anche contrastando i traffici delle armi;

2. di riunire ad Assisi i paesi, le istituzioni e le organizzazioni della società civile disponibili a investire sull’Onu e promuovere la convocazione di una “Convenzione Universale per il potenziamento e la democratizzazione dell’Onu” in modo che sia messa in grado di raggiungere il principale obiettivo per cui è stata creata (salvare le future generazioni dal flagello della guerra), di
fronteggiare efficacemente le grandi sfide globali che incombono (cambiamento climatico, pandemie, disuguaglianze, migrazioni,…) e di proteggere le persone e le popolazioni indifese e di soccorre le vittime;

3. di promuovere l’istituzione dell’Assemblea Parlamentare delle Nazioni Unite;

4. di promuovere il trasferimento della sede principale dell’Onu a Gerusalemme facendo di questa città la capitale della pace e della riconciliazione, la capitale di due popoli e due Stati aperta a tutte le religioni e le nazioni del mondo.

 

 

 

COMUNICATO STAMPA N.31

Quiliano, 27 giugno 2020

 

Quiliano, il 3 luglio una iniziativa dedicata all’Albicocca di Valleggia

Ogni anno a Quiliano tra la fine del mese di giugno e l’inizio del mese di luglio si svolge la manifestazione “Albicocca di Valleggia…una passione”, dedicata al frutto simbolo della frazione Quilianese che giunge a maturazione proprio in questo periodo.

Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, si è costretti a rinunciare ai tradizionali eventi svolti nel Campo della Società Cattolica San Giuseppe di Valleggia, tuttavia l’Amministrazione ha deciso di dedicare comunque un evento all’Albicocca.

Venerdi 3 luglio alle ore 17.30, proprio nel giorno in cui si sarebbe aperta l’edizione 2020 della manifestazione, è stato organizzato al Parco di San Pietro in Carpignano – “Chiostro del cedreto” un incontro pubblico con il seguente programma:

  • Presentazione dei video: VALLEGGIA: CAMMINANDO, VOLANDO - Scorci, pietre antiche, crose e fiori e LA REGINA BIONDA L’Albicocca di Valleggia, storia e perchè di un successo.

  • Presentazione progetto per la TUTELA E LA PROMOZIONE DELL’ALBICOCCA DI VALLEGGIA e sottoscrizione del PROTOCOLLO DI INTESA con: Cooperativa Agricola Le Riunite, Cooperativa Agricola di Valleggia, Coldiretti, Confederazione Italiana Agricoltori (CIA), Slowfood Condotta del Savonese, facente parte di un progetto globale di valorizzazione dell’albicocca e dell’albicocco collaborando con le realtà che nel settore, a diverso titolo, possiedono competenze e interessi di carattere tecnico / scientifico / finanziario e commerciale.

Interverranno all’incontro con un loro contributo:

  • GIOVANNI MINUTO - Direttore del Centro di Sperimentazione ed Assistenza Agricola (CeRSAA)

  • OSVALDO GEDDO - Presidente del Gal Valli Savonesi

  • STEFANO MAI - Assessore all'Agricoltura Regione Liguria

Al fine di poter mantenere il dovuto distanziamento, per partecipare è necessaria la prenotazione da effettuarsi – sino ad esaurimento dei posti – via e mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonicamente al n. 3357296710 entro il 1° luglio. Sarà possibile seguire la diretta curata dalla redazione Quilianonline tramite facebook, instagram e sul sito internet https://www.quilianonline.it

Le albicocche potranno essere acquistate presso i punti vendita della Cooperativa Agricola di Valleggia e della Cooperativa Agricola Le Riunite, gestori del marchio registrato “Albicocca di Valleggia” di cui è titolare il Comune di Quiliano.

COMUNICATO STAMPA N. 27

Quiliano, 13 giugno 2020

 

Come ha funzionato l’erogazione dei buoni spesa sul territorio comunale di Quiliano? Nel corso della seduta del consiglio comunale di martedì 9 giugno, il vicesindaco e assessore ai servizi sociali Nadia Ottonello ha fornito tutte le informazioni occorrenti, in risposta alle richieste del gruppo consiliare “Quiliano Domani”.

“Abbiamo effettuato tre bandi, avvalendoci del finanziamento statale di 38mila euro e dei contributi dei cittadini ammontanti a 5.740 euro” spiega Ottonello. Ecco dunque i dati sui bandi per i buoni spesa pubblicati dal Comune di Quiliano.

COMUNICATO STAMPA N. 25

Quiliano, 11 giugno 2020

 

Piena unitarietà del Consiglio Comunale di Quiliano negli interventi finalizzati alla lotta contro il Coronavirus e a tutela dei cittadini e delle varie categorie produttive.

Nella seduta svoltasi in videoconferenza durante la serata di martedì 9 giugno 2020, il Consiglio ha ratificato le delibere della Giunta Comunale relative al rinvio del termine di scadenza della tassa occupazione suolo pubblico e dell’imposta sulla pubblicità fino a tutto il 31 luglio 2020, nonché alla sospensione dei diritti e oneri per il rilascio dei titoli abilitativi e delle certificazioni in materia di commercio. “Queste scelte sono state compiute in via d’urgenza dalla Giunta nella seduta del 28 aprile scorso” dichiarano il sindaco Nicola Isetta e l’assessore alle finanze Tiziana Bruzzone “per sostenere i cittadini del territorio comunale, nonché l’economia locale, adottando strumenti di sollievo nell’attuale contesto sanitario. Segnaliamo peraltro che, con la collaborazione puntuale degli uffici comunali, abbiamo immediatamente attivato l’opzione della gratuità della tassa per il suolo pubblico a beneficio dei bar, ristoranti e pizzerie, applicando integralmente le indicazioni tracciate dal legislatore con il dl 34/2020 – decreto Rilancio -.”