1 - Dalle Rocche Bianche alle gole del Trexenda

Montagna - Cà Lina - Rocche Bianche - Cinque ponti Trexenda - Montagna

Dislivello itinerario n. 1Simboli: da Montagna a Rocche Bianche , da Ponti sul Trexenda a Montagna .

Giunti alla frazione di Montagna (257m) dalla piazza Veirasca si sale in località Cervaro. Gli escursionisti troveranno uno stretto sentiero sulla piazza segnalato con il quadrato rosso pieno che corre lungo un ritano e passando vicino ad un antico cascinale esce nei pressi del cimitero di Montagna nuovamente sull’asfalto. Bikers e cavalieri dovranno invece percorrere la strada asfaltata di via Cervaro. (Attenzione ai bivi iniziali seguendo sempre il quadrato rosso ).

Al primo bivio in località Cervaro si continua sulla destra e, sempre tenendo la destra, si supera anche un Cartina itinerario n. 1secondo bivio fino a giungere ad un terzo all’altezza del quale si svolta a sinistra per il sentiero che conduce alle Rocche Bianche, monumento alla resistenza partigiana (Comune di Vado Ligure). Attraverso suggestivi boschi di faggi, pini e noccioli il percorso si snoda lungo una carrareccia fino ad arrivare a Cà Lina (492m), una vecchia cascina ormai ricoperta di rovi che si supera lasciandola sulla nostra destra.

L’ultimo tratto sale attraverso una pineta e si conclude in un falsopiano. Giunti alle Rocche Bianche si prosegue lungo la strada con fondo naturale a destra del monumento in direzione di Mallare.

Al primo bivio imboccare la sterrata di destra e, percorrendo la strada principale, superare una cascina abbandonata (Aia Nova) fino a giungere ad un bivio con l’indicazione Ponti sul Trexenda- Montagna. Imboccare quindi la larga carraia e da questo punto in avanti seguire il simbolo del rombo rosso pieno .

I bikers dovranno prestare attenzione alla ripida discesa fino ai ponti sul Rio Trexenda. Dopo 800m superare un bivio tenendo la sinistra e al bivio successivo (circa 1,5Km) imboccare la strada a destra, in discesa fino alla zona dei Cinque Ponti (sempre con il simbolo ).

I ponti, restaurati nel 1994, in passato erano utilizzati per il passaggio dei carri che salivano da Montagna alle Tagliate per poi raggiungere Mallare. Scendendo a valle e superato l’ultimo ponte, alla nostra sinistra si scorge sulla sponda del Trexenda un vecchio ponte ormai semi distrutto, intorno al quale piccoli canyons arricchiscono il paesaggio colorandosi di rosso a fine estate grazie ad una alga. Procedere quindi lungo il percorso per altri 600m e superato un bivio tenendo la strada in piano a destra, proseguire per ulteriori 3,5 km per la sterrata fino a raggiungere la strada asfaltata che riconduce infine al punto di partenza in piazza Veirasca.

GUARDA IL PERCORSO SU GOOGLE EARTH

Scarica le coordinate GPS

 

Percorso n. 1 - Dalle Rocche Bianche alle gole del Trexenda

(clicca per sfogliare la brochure del percorso)