Primo Piano

Censimento permanente della popolazione, dall'ISTAT i dati definitivi 2018 – 2019.

 

Si informa che ISTAT ha diffuso i primi dati relativi alle edizioni del 2018 e del 2019:  https://www.istat.it/it/archivio/251687

 Ai seguenti link sarà possibile prendere visione di una sintesi dei principali risultati per gli anni 2018 e 2019 e una analisi più dettagliata delle variabili attualmente validate:

https://gis.censimentopopolazione.istat.it

cartografiche interattive per la popolazione residente in serie storica 1951 - 2019

 

https://esploradati.censimentopopolazione.istat.it/databrowser/#/it/CENSTEST

Disponibili i dati riferiti agli anni 2018, 2019 e alla serie storica 1951-2019 (ai confini territoriali del 2019). Consente di rappresentare i dati sotto forma di tavole, grafici e mappe, con navigazione e visualizzazione per tema e per territorio, esportabili in formato .csv

 

https://dati-censimentipermanenti.istat.it/

Disponibili i dati per gli anni 2018 e 2019; tavole personalizzabili ed esportabili in formato .xls e .csv

.…IN TEMPO DI COVID....la CUltuRA è …terapia per la Mente!!!!

La TUA Biblioteca Comunale è ricca di nuovi , ghiotti volumi……………

 >> Scarica:  pdf Biblioteca Quiliano Libri da asporto e libri acquistati (327 KB)

 

 

Si informa che per l’anno in corso l’ultima consegna dei sacchetti per la raccolta del residuo avverrà il giorno giovedì 17/12/2020, previa prenotazione entro il giorno 11/12/2020.

I giorni giovedì 27/12 e giovedì 31/12 il sevizio sarà sospeso.

La consegna dei sacchetti riprenderà il giorno giovedì’ 7 gennaio 2021, pertanto chi prenoterà a partire da lunedì 14/12 potrà ritirare il giorno 7/1/2021.

Restano invariati il luogo di consegna e le modalità di prenotazione.

 

 

E’ stato convocato per lunedì 30 novembre 2020 alle ore 20.30 il Consiglio Comunale di Quiliano in seduta straordinaria in Prima Convocazione.

In considerazione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 la seduta si svolgerà a porte chiuse con i Consiglieri collegati in videoconferenza.

 

Questi i punti all’ordine del giorno:

  1. APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE.
  2. COMUNICAZIONE CONTRIBUTO ASSEGNATO CON DECRETO MINISTERIALE DEL 14 GENNAIO 2020 IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 27 DICEMBRE 2019 N. 160 "BILANCIO DI PREVISIONE DELLO STATO PER L'ANNO FINANZIANO 2020 E BILANCIO PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2020-2022", PER INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E SVILUPPO TERRITORIALE SOSTENIBILE
  3. ASSESTAMENTO GENERALE DI BILANCIO E SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI PER L’ESERCIZIO 2020 AI SENSI DEGLI ARTT. 175, COMMA 8 E 193 DEL D.LGS. N. 267/2000.
  4. DETERMINAZIONE ED APPROVAZIONE DEL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO DEL SERVIZIO RIFIUTI (PEF - TARI) PER L'ESERCIZIO 2020. ADEMPIMENTI CORRELATI ALL'ART. 107, COMMA 5 DEL D.LGS. 17/03/2020 N. 18 (CD. CURA ITALIA), CONVERTITO CON MODIFICAZIONI IN LEGGE 24/03/2020 N. 2 - PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI APPROVAZIONE
  5. APPROVAZIONE DELLA PERIMETRAZIONE E DEGLI ELENCHI DELLE AREE PERCORSE DAL FUOCO AI SENSI DELL'ART.10 DELLA LEGGE 21.11.2000 N.353 E S.M.I. - AGGIORNAMENTO 2020
  6. APPROVAZIONE TESTO AGGIORNATO REGOLAMENTO SPECIALE PER L'ESERCIZIO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO FARMACEUTICO
  7. APPROVAZIONE NUOVO REGOLAMENTO VIDEOSORVEGLIANZA
  8. A.T. S.P.A. - AUTORIZZAZIONE A DELIBERARE IN ASSEMBLEA STRAORDINARIA L’AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE EX ART. 2441 C. 4 CODICE CIVILE, LA CONTESTUALE MODIFICA ALLA STATUTO SOCIETARIO ED ALL’ACQUISIZIONE DELLA PARTECIPAZIONE SOCIETARIA INDIRETTA IN ECOSAVONA S.R.L.
  9. PIANO D'AREA OMOGENEA DELLA PROVINCIA DI SAVONA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI – DEFINIZIONE DEL BACINO DI AFFIDAMENTO PROVINCIALE E MODALITA' DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO GESTIONE RIFIUTI. ATTO DI CONDIVISIONE
  10. PROTOCOLLO D'INTESA TRA PARTI SOCIALI SU AREE VERNAZZA AUTOGRU S.R.L. - APPROVAZIONE
  11. INFRASTRUTTURE RECUPERO ENERGIA AGENZIA REGIONALE LIGURE - I.R.E. SPA: APPROVAZIONE PATTI PARASOCIALI PER L'ESERCIZIO DELL'IN HOUSE PROVIDING CONGIUNTO

 

Scarica il Documento: pdf Avviso di deposito ai sensi dell’art. 5, comma 2 dlgs 175/2016 - Rettifica (78 KB)

Scarica il Documento:   pdf DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI QUILIANO (250 KB)

Quiliano, 12 novembre 2020

IL VICE SEGRETARIO GENERALE
Marika Merialdi


AVVISO AI CITTADINI

Si comunica che presso l'Ufficio Servizi Demografici
è disponibile la raccolta firme relativa al Progetto di Legge di iniziativa popolare
(GU Serie Generale n.260 del 20-10-2020)

“NORME CONTRO LA PROPAGANDA E LA DIFFUSIONE DI MESSAGGI INNEGGIANTI A FASCISMO E NAZISMO E LA VENDITA E PRODUZIONE DI OGGETTI CON SIMBOLI FASCISTI E NAZISTI”

La raccolta firme in Comune è possibile negli orari di sportello, compatibilmente con gli appuntamenti già concordati e con le disposizioni di prevenzione COVID-19.

Scarica il Documento:  pdf Ordinanza Sindacale n. 420/2020 (128 KB)

 

Oggetto: ULTERIORI DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19 – CHIUSURA DI ALCUNE AREE SUL TERRITORIO COMUNALE

IL SINDACO

VISTI:
• il Decreto Legge 25 marzo 2020 n. 19 convertito, con modificazioni, in legge 22 maggio 2020, n. 35, recante “Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid19”;
• il Decreto Legge 16 maggio 2020 n. 33 convertito, con modificazioni, in legge 14 luglio 2020, n. 74;
• il D.P.C.M. 13 ottobre 2020;
• il D.P.C.M. 18 ottobre 2020;

RICHIAMATE:
• le Ordinanze del Presidente della Giunta Regionale Liguria nn. da 1 a 72 anno 2020, inerenti la gestione dell'emergenza sanitaria in atto;
• le proprie Ordinanze n. 133 del 18-05-2020 e n. 142 del 03-07-2020;


ATTESO che i suddetti provvedimenti dispongono che:
• le manifestazioni pubbliche e private sono vietate;
• divieto assoluto di assembramento;
• (…) l’attività sportiva dilettantistica di base (…) sono consentite solo in forma individuale e non sono consentite gare e competizioni (…)”.

RITENUTO opportuno e necessario, a tutela dell’igiene e sanità pubblica, stante la perdurante situazione di emergenza sanitaria da COVID 19, stabilire ad integrazione delle vigenti disposizioni ministeriali ulteriori misure valide sul territorio comunale;

VISTI:
• l'art. 32 della Costituzione della Repubblica;
• il D.Lgs 267/2000;

SENTITO il Segretario Generale;

ORDINA
1. la chiusura delle aree giochi attrezzate per bambini ubicate sul territorio comunale;
2. la chiusura dell'area pic-nic ubicata in fraz. Montagna (ex scuole elementari);
3. la chiusura dell'area “Barbecue” all'interno del Parco Urbano di San Pietro in Carpignano;
4. la chiusura delle aree delimitate (campetti) ubicate presso i giardini pubblici di loc. Orso (cd campetto/pista) e le aree pubbliche di Via Bertolotto (cd campetto pallavolo);
5. il permanere in vigenza su tutto il territorio comunale delle misure di cui alla propria precedente Ordinanza n. 133 del 18-05-2020 e n. 142 del 03-07-2020 non espressamente revocate dal presente provvedimento;

RAMMENTA a tutta la cittadinanza l’obbligo del rispetto delle misure prescritte dai sopracitati provvedimenti, tra cui in particolare il divieto assoluto di assembramento ed il divieto di manifestazioni pubbliche o private;

DEMANDA
• al Servizio LL.PP.-Ambiente-Igiene-Protezione Civile l’apposizione di idonea segnaletica di avviso entro le aree sopra indicate;
• al Comando di Polizia Locale e alle altre FF.O., il compito di vigilare in ordine al corretto adempimento del presente provvedimento ed all’eventuale irrogazione delle sanzioni
amministrative pecuniarie

DISPONE ALTRESI’
• la pubblicazione dell’Ordinanza all’Albo Pretorio Comunale on line;
• la trasmissione di copia della presente ordinanza:
Prefettura UTG Savona
Regione Liguria
Comando Stazione Carabinieri Quiliano
Questura di Savona
Servizio LL.PP.-Ambiente ed Igiene-Protezione Civile del Comune di Quiliano
Comando di Polizia Municipale di Quiliano
Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Savona
ASL II – Dipartimento Igiene e Prevenzione.

INFORMA
• Avverso il presente provvedimento può essere presentato ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Liguria entro 60 giorni ovvero ricorso straordinario al Capo
dello Stato entro 120 giorni.
• Che l'inosservanza degli obblighi imposti con la presente ordinanza comporterà l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 400,00 ad euro 1.000,00,
fatte salve le maggiorazioni in caso di ricorrenza di circostanze aggravanti, così come previsto dall'art. 4 del richiamato D.L. n. 19/2020.

IL SINDACO
Isetta Nicola

Scarica il Documento:  pdf Quiliano deroga impianti termici 14-10-2020 (75 KB)

 

IL SINDACO

ACCERTATE le particolari sfavorevoli condizioni atmosferiche ed il conseguente notevole ribasso delle temperature, tale da giustificare la necessità di attivare l'accensione degli impianti termici negli immobili residenziali del territorio comunale;

VISTO l'art. 10, comma 1° del D.P.R. 26/08/1993 n. 412 "Regolamento recante norme per la progettazione, l'installazione, l'esercizio e la manutenzione degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia";

CONSIDERATA applicabile la facoltà attribuita al Sindaco, di deroga delle disposizioni stabilite dall'art. 9 del citato D.P.R. 26/8/1993 n. 412;


DISPONE


la deroga alle limitazioni stabilite dall'art. 9 del D.P.R. 26/08/1993 n. 412, autorizzando per il periodo dal 14/10/2020 al 31/10/2020 compreso:

a) l'attivazione giornaliera degli impianti termici su tutto il territorio comunale per una durata di sei ore giornaliere;

La presente ordinanza verrà resa nota al pubblico, ai sensi del 2° comma dell'art. 10 del richiamato D.P.R. 26/08/1993 n. 412, mediante affissione all'Albo Pretorio Comunale ed idonea diffusione sul territorio comunale.

 

Il Sindaco
Isetta Nicola


Dalla Casa Comunale li 14/10/2020

Dal primo gennaio 2021, in base al nuovo decreto fiscale, lo sconto sulla bolletta di luce, gas e acqua sarà erogato in maniera automatica e a partire dal 1° gennaio 2021 pertanto non sarà più necessaria presentare domanda né istanza di rinnovo. 

Come si verifica che il bonus sia stato concesso e venga corrisposto?

Quando il bonus viene concesso, in bolletta viene inserita un'apposita comunicazione. Quando il bonus è in corso di erogazione, sono evidenziati nella bolletta, nella sezione "totale servizi di rete - quota fissa", sia l'avvenuta ammissione alla compensazione, sia il dettaglio dell'importo relativo all'applicazione del bonus.

 

Il bonus energia verrà erogato tramite i seguenti codici:

  • Il Codice POD(identificativo del punto di consegna dell'energia). E' un codice composto da lettere e numeri, che inizia con IT.
  • Il Codice PDRè un codice univoco e non subisce alcuna variazione in base all'operazione o al fornitore.  
  • Moduli A, B, C, e D

Aggiornamenti e approfondimenti

Adesione alla Giornata Nazionale per la Sicurezza delle cure e della Persona assistita.

SCARICA i documenti relativi:

pdf Delibera 16.09.2020 08-55-41 (98 KB)

pdf Locandina Giornata CureSICure 2020 (793 KB)

pdf Richiesta Adesione Giornata SicurezzaCure 2020 (243 KB)

Si comunica alla cittadinanza che a partire dal 06/07/2020 riapre il centro di raccolta rifiuti (CDR)
sito in via Caravaggio a Savona
con il seguente orario:

dal lunedì al venerdì dalle ore 12.00 alle ore 15.00
il sabato dalle ore 9.00 alle ore 11.00

 

A FAR DATA DAL 1 LUGLIO 2020
TERMINA Il SERVIZIO
DI RITIRO SOSTITUTIVO
PRESSO IL PARCHEGGIO ANTISTANTE
IL PALAZZETTO DELLO SPORT
IN PIAZZA DELLA COSTITUZIONE

Apertura iscrizioni Asilo Nido ’A.S 2020-2021 dal 01 Aprile al 30 Aprile 2020.


L’indirizzo email al quale inviare la modulistica compilata con in allegato ISEE 2020 è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Recapito telefonico per problematiche inerenti la compilazione della modulistica: Tel. 019.2000544

 

Si comunica che dal 1 agosto 2019 lo sportello locale della Tre Esse Italia Srl a cui è stato affidato il servizio PUBBLICITÀ E DIRITTI PUBBLICHE AFFISSIONI è ubicato presso:


"EDICOLA" di Luca Scrivanti
Via 11 Febbraio - Piazza San Giovanni Battista
17049 Vado Ligure
Tel. 3770910556
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

L'Assessorato alle Politiche Giovanili, su proposta del Consiglio Comunale dei Ragazzi, ha deciso di dedicare due pomeriggi alla settimana del Centro Giovani ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado. Uno spazio dove incontrare gli amici, realizzare attività ludico/ricreative, giocare ma anche parlare ed essere ascoltato, sarà infatti sempre presente un educatore.

Cosa aspetti allora? Se hai tra gli 11 e 14 anni dal 1° marzo vieni al CLUB DEI RAGAZZI!

Ci trovi presso il Centro Giovani di Valleggia (scuola media) il martedì dalle 15.00 alle 18.00 e il venerdì dalle 16.30 alle 18.30.

 

CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA – CIE

DAL 1° FEBBRAIO 2019 

 

 

Il Comune di Quiliano attiverà il servizio di emissione della nuova Carta d'Identità Elettronica – CIE dal 1° febbraio 2019.

Come previsto dal D.L. 125/2015 e dalle disposizioni ministeriali, il rilascio della nuova Carta d'Identità Elettronica - CIE è obbligatorio.

Il rilascio del modello cartaceo è consentito solo in caso di reale e documentata urgenza per motivi di viaggio, salute, consultazione elettorale, partecipazioni a concorsi o gare pubbliche o ai cittadini iscritti nell'AIRE (Anagrafe degli Italiani residenti all'Estero).

La nuova Carta di Identità Elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, ha le dimensioni di una carta di credito, contiene la foto ed i dati del titolare, è dotata di sofisticati elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione e di un microchip che memorizza i dati, compresi elementi biometrici come le impronte digitali. Consente l’autenticazione in rete per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e abilita all’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) - per ulteriori informazioni consultare l'apposita sezione del sito del Ministero dell'Interno (http://www.cartaidentita.interno.gov.it/).

La rilevazione delle impronte digitali e la firma del titolare sono previste per ciascun cittadino di età maggiore o uguale a 12 anni.

La CIE non viene consegnata direttamente allo sportello al momento della richiesta. È stampata dall’Istituto Poligrafico dello Stato e spedita al cittadino che la riceverà entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, presso l’indirizzo da lui indicato.

Per questo motivo i cittadini sono invitati a tener conto dei tempi di consegna e provvedere al rinnovo del proprio documento d’identità in tempo utile.


Chi può richiederla


Viene rilasciata ai cittadini maggiorenni e minorenni residenti nel comune di Quiliano o domiciliati ad Quiliano (previo nulla osta del comune di residenza) che richiedono per la prima volta la carta di identità e a coloro ai quali la carta d'identità risulta scaduta o in scadenza. Inoltre viene rilasciata in caso di smarrimento, furto o deterioramento della carta ancora in corso di validità.

Le carte d’identità in formato cartaceo rilasciate in precedenza restano valide fino alla loro data di scadenza.

Attualmente la carta d'identità elettronica non può essere rilasciata ai cittadini italiani residenti all'estero iscritti all'Anagrafe Italiana Residenti all'Estero (AIRE).

Validità e rinnovo

La validità della carta varia a seconda dell'età del titolare:
- 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
- 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
- 10 anni per i maggiorenni.

Il rinnovo può essere richiesto 6 mesi prima della data di scadenza stessa.

Non è previsto il rinnovo a seguito di variazione di dati riguardanti lo stato civile o la residenza.

Validità per l'espatrio

La nuova CIE oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino è anche, per i cittadini italiani che la richiedono valida per l’espatrio, equipollente al passaporto per l’espatrio nei paesi dell'Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.

Per verificare i paesi in cui è possibile recarsi con la carta d'identità valida per l’espatrio, consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it/, selezionando il paese di proprio interesse. Per informazioni sui documenti necessari per viaggiare consultare anche la relativa pagina del sito della Polizia di Stato.

È sempre rilasciata non valida per l'espatrio ai cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari) maggiorenni e minorenni.

Dove richiederla

Per la richiesta è necessario rivolgersi a: Comune di Quiliano - Ufficio Servizi Demografici – Località Massapè 21 – piano terreno
tel. 019.2000522 - 019.2000504 - e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
orario: martedì – mercoledì – giovedì - venerdì: dalle 8.30 alle 11.30
martedì anche dalle 15.00 alle 17.30

Documentazione da portare in Anagrafe

▪ Una fotografia (che sarà restituita)
le caratteristiche della fotografia devono corrispondere alle quelle prescritte dal Ministero dell’Interno: deve essere a colori, recente (scattata da non più di sei mesi) su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto - ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile; deve mostrare interamente la testa e la sommità delle spalle, occhi ben visibili, non coperti da capelli e aperti; non sono ammessi occhiali con lenti colorate, la montatura non deve essere pesante o coprire gli occhi;
▪ Carta di identità scaduta o in scadenza
▪ Denuncia di furto o smarrimento della precedente Carta d'Identità resa presso le Autorità competenti, in originale (non sarà necessario avere con sé un documento di riconoscimento se la carta d'identità smarrita o sottratta è stata rilasciata dal Comune di Quiliano)
▪ Carta di identità deteriorata (in caso di deterioramento)
▪ Altro documento di identità in corso di validità (in caso di primo rilascio)
▪ Tessera Sanitaria/Codice fiscale (Carta Nazionale dei Servizi)
▪ Modulo di assenso per il rilascio della carta valida per l'espatrio nel caso di minore accompagnato da un solo genitore
▪ Permesso di soggiorno o carta di soggiorno, in corso di validità (per i cittadini extracomunitari)
▪ Passaporto o documento di riconoscimento del minore straniero (comunitario e extracomunitario), rilasciato dal paese di origine, da presentare in caso di richiesta della prima carta di identità.

Se il richiedente è un minore deve presentarsi accompagnato da almeno un genitore o dal tutore munito di documento di riconoscimento valido. Qualora si richieda la CIE valida per l'espatrio è necessario l'assenso di entrambi i genitori che devono recarsi agli sportelli, insieme al minore. Nel caso non sia possibile per uno dei genitori presentarsi allo sportello, è possibile dare il proprio assenso compilando il relativo modulo e allegando fotocopia del proprio documento d'identità in corso di validità.

Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore, è necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare. Sulla carta di identità dei minori di 14 anni valida per l'espatrio, è possibile riportare il nome dei genitori. Quando non è riportato sul documento del minore di 14 anni il nome dei genitori è necessario, per recarsi all'estero con i genitori, munirsi almeno di un certificato di nascita del minore dal quale risultino i nomi dei genitori. Se il minore di anni 14 si reca all'estero non accompagnato da almeno un genitore ma da altra persona è necessario richiedere in Questura la dichiarazione di accompagnamento.
Condizioni per l'espatrio del minore (ulteriori informazioni dal sito della Polizia di Stato).

Costo

Il costo è di Euro 22,00 (di cui € 16,79 per importo ministeriale che comprende anche le spese di spedizione ed € 5,21 per diritti comunali).

Il pagamento deve essere effettuato direttamente all'Anagrafe al momento della richiesta.

Modulo di riepilogo dati - PIN e PUK

Al termine della procedura di richiesta al richiedente verrà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della CIE e la modalità di spedizione scelta e un modulo contenente la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall'Istituto Poligrafico) necessari per richiedere una identità digitale SPID. Si precisa che il modulo di riepilogo dei dati non costituisce un sostitutivo del “documento d'identità” richiesto.

Modalità e tempi di consegna

Il cittadino riceverà la Carta di identità elettronica entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, presso l’indirizzo da lui indicato. In fase di presentazione della richiesta al Comune ogni cittadino può scegliere una tra le seguenti modalità di consegna del documento:
▪ Presso l’indirizzo di residenza;
▪ Presso un indirizzo di sua preferenza;
▪ Al Comune

La CIE viene consegnata tramite raccomandata e per il ritiro può essere indicato, al momento della richiesta, un delegato. Solo se specificato, quest’ultimo potrà ritirare la CIE al posto del titolare. Per i minori di 14 anni è obbligatorio indicare un delegato al ritiro.

Nel caso in cui il cittadino scelga il ritiro della CIE presso il Comune, potrà recarsi direttamente presso la sede comunale – Servizi Demografici negli orari di apertura, trascorsi i sei giorni lavorativi – è necessario esibire all’operatore comunale il modulo di ricevuta riportante i dati, il numero della carta e sul retro i dati di spedizione da firmare nell'apposito spazio al momento del ritiro in Comune.

E' possibile per il cittadino monitorare lo stato di spedizione delle CIE registrandosi al sito “Agenda CIE ”, selezionando il pulsante “Cerca carta” ed inserendo il codice fiscale ed il numero della CIE.

Dichiarazione di volontà donazione organi

Al momento della richiesta di emissione della Carta di Identità Elettronica le persone maggiorenni possono esprimere la propria volontà (assenso o diniego) a donare organi e tessuti sottoscrivendo una dichiarazione che sarà trasmessa telematicamente al Sistema Informativo Trapianti (SIT).

Smarrimento o sottrazione della CIE

È necessario fare la denuncia presso le autorità di Pubblica Sicurezza ed esibirla in Anagrafe in originale presentandosi con un documento di riconoscimento valido. Successivamente, contattando il servizio di supporto del Ministero dell’Interno si potrà richiedere l’interdizione del documento smarrito o sottratto. Se la carta d'identità smarrita o sottratta non è scaduta ed è stata rilasciata dal Comune di Quiliano non sarà necessario avere con sé un documento di riconoscimento valido.

Furto o smarrimento all'estero

E' valida la denuncia fatta presso il Consolato o Ambasciata italiana. Nel caso di denuncia fatta presso altri organi stranieri (es. Polizia locale) la stessa dovrà essere rifatta in Italia e successivamente consegnata all'Anagrafe.

Deterioramento

Il richiedente dovrà consegnare allo sportello il documento deteriorato (o le parti rimanenti dello stesso).

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito Carta d'Identità Elettronica del Ministero dell’Interno

 

Scarica volantino in PDF


 

Oggetto: Istituzione servizio PEDIBUS – anno scolastico 2019/2020 – scuola primaria di Valleggia

 

Cari genitori,
vi comunico che l’Amministrazione Comunale di Quiliano (in collaborazione con l’istituto comprensivo di Quiliano) intende istituire per il prossimo anno scolastico 2019/2020 un servizio sperimentale di PEDIBUS per gli alunni che frequenteranno la scuola primaria di Valleggia .

Il PEDIBUS è il modo più sano, sicuro, divertente ed ecologico per andare a scuola.

Per chi non lo conoscesse il PEDIBUS funziona come un vero e proprio autobus, con un suo itinerario, degli orari e fermate precise e stabilite.

Il servizio è completamente gratuito e gli accompagnatori, facenti parte dell’associazione Alpini, prestano la loro opera a titolo di volontariato.

Il PEDIBUS presterà servizio con qualsiasi tempo, rispettando il calendario scolastico. Non presterà servizio nei giorni in cui siano previsti scioperi e le lezioni non siano garantite (in questo caso la scuola si premura sempre di avvisare le famiglie), o in particolari condizioni previo avviso per tempo da parte dei responsabili del servizio Pedibus.

I bambini che usufruiranno del PEDIBUS si faranno trovare alla fermata per loro più comoda, scelta al momento dell’iscrizione, indossando una pettorina ad alta visibilità, che verrà a loro consegnata gratuitamente.

La linea del PEDIBUS verrà gestita da due adulti “autista” e un “controllore”.

Se il bambino dovesse arrivare in ritardo e perdere il PEDIBUS, sarà responsabilità dei genitori accompagnarlo a scuola.

Il servizio di PEDIBUS sostituisce, per i bambini che risiedono a meno di 500 metri da una delle fermate del PEDIBUS, il servizio di scuolabus.

Clicca qui per l'informativa e la modulistica

VERDE PUBBLICO


Lunedì 15 maggio è stato riaffidato il contratto relativo al verde pubblico a seguito della rescissione del rapporto con la ditta aggiudicatrice della gara per sue sopravvenute difficoltà di intervento.

L’attività sta procedendo il più celermente possibile (iniziando da scuole e aree giochi) ma è evidente che occorra un po’ di tempo per “recuperare” le frequenze e gli interventi di taglio su tutto il territorio; ci scusiamo per il disagio e ringraziamo per la pazienza .

 

IL SINDACO

Una scelta in Comune

Una Scelta in Comune

Servizio Smaltimento Rifiuti

Servizio Smaltimento Rifiuti

Biblioteca Civica

Logo Biblioteca Civica

Consulta Giovanile

Scuola Civica di Musica DNA MUSICA

Help interferenze

Help Interferenze

Consulta Comunale

Consulta Comunale

Agriliguria net

Agriliguria NET

Insediamento Imprese

Insediamento Imprese Savona

Spazio Arte Contemporanea Sperimentale

Logo SACS

Prevenzione comune

Prevenzione Comune