Primo Piano

 

Si comunica che dal 1 agosto 2019 lo sportello locale della Tre Esse Italia Srl a cui è stato affidato il servizio PUBBLICITÀ E DIRITTI PUBBLICHE AFFISSIONI è ubicato presso:


"EDICOLA" di Luca Scrivanti
Via 11 Febbraio - Piazza San Giovanni Battista
17049 Vado Ligure
Tel. 3404747288

L'Assessorato alle Politiche Giovanili, su proposta del Consiglio Comunale dei Ragazzi, ha deciso di dedicare due pomeriggi alla settimana del Centro Giovani ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado. Uno spazio dove incontrare gli amici, realizzare attività ludico/ricreative, giocare ma anche parlare ed essere ascoltato, sarà infatti sempre presente un educatore.

Cosa aspetti allora? Se hai tra gli 11 e 14 anni dal 1° marzo vieni al CLUB DEI RAGAZZI!

Ci trovi presso il Centro Giovani di Valleggia (scuola media) il martedì dalle 15.00 alle 18.00 e il venerdì dalle 16.30 alle 18.30.

 

CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA – CIE

DAL 1° FEBBRAIO 2019 

 

 

Il Comune di Quiliano attiverà il servizio di emissione della nuova Carta d'Identità Elettronica – CIE dal 1° febbraio 2019.

Come previsto dal D.L. 125/2015 e dalle disposizioni ministeriali, il rilascio della nuova Carta d'Identità Elettronica - CIE è obbligatorio.

Il rilascio del modello cartaceo è consentito solo in caso di reale e documentata urgenza per motivi di viaggio, salute, consultazione elettorale, partecipazioni a concorsi o gare pubbliche o ai cittadini iscritti nell'AIRE (Anagrafe degli Italiani residenti all'Estero).

La nuova Carta di Identità Elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, ha le dimensioni di una carta di credito, contiene la foto ed i dati del titolare, è dotata di sofisticati elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione e di un microchip che memorizza i dati, compresi elementi biometrici come le impronte digitali. Consente l’autenticazione in rete per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e abilita all’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) - per ulteriori informazioni consultare l'apposita sezione del sito del Ministero dell'Interno (http://www.cartaidentita.interno.gov.it/).

La rilevazione delle impronte digitali e la firma del titolare sono previste per ciascun cittadino di età maggiore o uguale a 12 anni.

La CIE non viene consegnata direttamente allo sportello al momento della richiesta. È stampata dall’Istituto Poligrafico dello Stato e spedita al cittadino che la riceverà entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, presso l’indirizzo da lui indicato.

Per questo motivo i cittadini sono invitati a tener conto dei tempi di consegna e provvedere al rinnovo del proprio documento d’identità in tempo utile.


Chi può richiederla


Viene rilasciata ai cittadini maggiorenni e minorenni residenti nel comune di Quiliano o domiciliati ad Quiliano (previo nulla osta del comune di residenza) che richiedono per la prima volta la carta di identità e a coloro ai quali la carta d'identità risulta scaduta o in scadenza. Inoltre viene rilasciata in caso di smarrimento, furto o deterioramento della carta ancora in corso di validità.

Le carte d’identità in formato cartaceo rilasciate in precedenza restano valide fino alla loro data di scadenza.

Attualmente la carta d'identità elettronica non può essere rilasciata ai cittadini italiani residenti all'estero iscritti all'Anagrafe Italiana Residenti all'Estero (AIRE).

Validità e rinnovo

La validità della carta varia a seconda dell'età del titolare:
- 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
- 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
- 10 anni per i maggiorenni.

Il rinnovo può essere richiesto 6 mesi prima della data di scadenza stessa.

Non è previsto il rinnovo a seguito di variazione di dati riguardanti lo stato civile o la residenza.

Validità per l'espatrio

La nuova CIE oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino è anche, per i cittadini italiani che la richiedono valida per l’espatrio, equipollente al passaporto per l’espatrio nei paesi dell'Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.

Per verificare i paesi in cui è possibile recarsi con la carta d'identità valida per l’espatrio, consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it/, selezionando il paese di proprio interesse. Per informazioni sui documenti necessari per viaggiare consultare anche la relativa pagina del sito della Polizia di Stato.

È sempre rilasciata non valida per l'espatrio ai cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari) maggiorenni e minorenni.

Dove richiederla

Per la richiesta è necessario rivolgersi a: Comune di Quiliano - Ufficio Servizi Demografici – Località Massapè 21 – piano terreno
tel. 019.2000522 - 019.2000504 - e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
orario: martedì – mercoledì – giovedì - venerdì: dalle 8.30 alle 11.30
martedì anche dalle 15.00 alle 17.30

Documentazione da portare in Anagrafe

▪ Una fotografia (che sarà restituita)
le caratteristiche della fotografia devono corrispondere alle quelle prescritte dal Ministero dell’Interno: deve essere a colori, recente (scattata da non più di sei mesi) su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto - ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile; deve mostrare interamente la testa e la sommità delle spalle, occhi ben visibili, non coperti da capelli e aperti; non sono ammessi occhiali con lenti colorate, la montatura non deve essere pesante o coprire gli occhi;
▪ Carta di identità scaduta o in scadenza
▪ Denuncia di furto o smarrimento della precedente Carta d'Identità resa presso le Autorità competenti, in originale (non sarà necessario avere con sé un documento di riconoscimento se la carta d'identità smarrita o sottratta è stata rilasciata dal Comune di Quiliano)
▪ Carta di identità deteriorata (in caso di deterioramento)
▪ Altro documento di identità in corso di validità (in caso di primo rilascio)
▪ Tessera Sanitaria/Codice fiscale (Carta Nazionale dei Servizi)
▪ Modulo di assenso per il rilascio della carta valida per l'espatrio nel caso di minore accompagnato da un solo genitore
▪ Permesso di soggiorno o carta di soggiorno, in corso di validità (per i cittadini extracomunitari)
▪ Passaporto o documento di riconoscimento del minore straniero (comunitario e extracomunitario), rilasciato dal paese di origine, da presentare in caso di richiesta della prima carta di identità.

Se il richiedente è un minore deve presentarsi accompagnato da almeno un genitore o dal tutore munito di documento di riconoscimento valido. Qualora si richieda la CIE valida per l'espatrio è necessario l'assenso di entrambi i genitori che devono recarsi agli sportelli, insieme al minore. Nel caso non sia possibile per uno dei genitori presentarsi allo sportello, è possibile dare il proprio assenso compilando il relativo modulo e allegando fotocopia del proprio documento d'identità in corso di validità.

Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore, è necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare. Sulla carta di identità dei minori di 14 anni valida per l'espatrio, è possibile riportare il nome dei genitori. Quando non è riportato sul documento del minore di 14 anni il nome dei genitori è necessario, per recarsi all'estero con i genitori, munirsi almeno di un certificato di nascita del minore dal quale risultino i nomi dei genitori. Se il minore di anni 14 si reca all'estero non accompagnato da almeno un genitore ma da altra persona è necessario richiedere in Questura la dichiarazione di accompagnamento.
Condizioni per l'espatrio del minore (ulteriori informazioni dal sito della Polizia di Stato).

Costo

Il costo è di Euro 22,00 (di cui € 16,79 per importo ministeriale che comprende anche le spese di spedizione ed € 5,21 per diritti comunali).

Il pagamento deve essere effettuato direttamente all'Anagrafe al momento della richiesta.

Modulo di riepilogo dati - PIN e PUK

Al termine della procedura di richiesta al richiedente verrà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della CIE e la modalità di spedizione scelta e un modulo contenente la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall'Istituto Poligrafico) necessari per richiedere una identità digitale SPID. Si precisa che il modulo di riepilogo dei dati non costituisce un sostitutivo del “documento d'identità” richiesto.

Modalità e tempi di consegna

Il cittadino riceverà la Carta di identità elettronica entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, presso l’indirizzo da lui indicato. In fase di presentazione della richiesta al Comune ogni cittadino può scegliere una tra le seguenti modalità di consegna del documento:
▪ Presso l’indirizzo di residenza;
▪ Presso un indirizzo di sua preferenza;
▪ Al Comune

La CIE viene consegnata tramite raccomandata e per il ritiro può essere indicato, al momento della richiesta, un delegato. Solo se specificato, quest’ultimo potrà ritirare la CIE al posto del titolare. Per i minori di 14 anni è obbligatorio indicare un delegato al ritiro.

Nel caso in cui il cittadino scelga il ritiro della CIE presso il Comune, potrà recarsi direttamente presso la sede comunale – Servizi Demografici negli orari di apertura, trascorsi i sei giorni lavorativi – è necessario esibire all’operatore comunale il modulo di ricevuta riportante i dati, il numero della carta e sul retro i dati di spedizione da firmare nell'apposito spazio al momento del ritiro in Comune.

E' possibile per il cittadino monitorare lo stato di spedizione delle CIE registrandosi al sito “Agenda CIE ”, selezionando il pulsante “Cerca carta” ed inserendo il codice fiscale ed il numero della CIE.

Dichiarazione di volontà donazione organi

Al momento della richiesta di emissione della Carta di Identità Elettronica le persone maggiorenni possono esprimere la propria volontà (assenso o diniego) a donare organi e tessuti sottoscrivendo una dichiarazione che sarà trasmessa telematicamente al Sistema Informativo Trapianti (SIT).

Smarrimento o sottrazione della CIE

È necessario fare la denuncia presso le autorità di Pubblica Sicurezza ed esibirla in Anagrafe in originale presentandosi con un documento di riconoscimento valido. Successivamente, contattando il servizio di supporto del Ministero dell’Interno si potrà richiedere l’interdizione del documento smarrito o sottratto. Se la carta d'identità smarrita o sottratta non è scaduta ed è stata rilasciata dal Comune di Quiliano non sarà necessario avere con sé un documento di riconoscimento valido.

Furto o smarrimento all'estero

E' valida la denuncia fatta presso il Consolato o Ambasciata italiana. Nel caso di denuncia fatta presso altri organi stranieri (es. Polizia locale) la stessa dovrà essere rifatta in Italia e successivamente consegnata all'Anagrafe.

Deterioramento

Il richiedente dovrà consegnare allo sportello il documento deteriorato (o le parti rimanenti dello stesso).

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito Carta d'Identità Elettronica del Ministero dell’Interno

 

Scarica volantino in PDF


 

 

Il Comune comunica che anche quest’anno è possibile fare richiesta per ottenere il Bonus Energia, il Bonus Sociale dello Stato per risparmiare sulle bollette di luce e gas. Queste tipi di agevolazioni sono rivolti alle famiglie (e ad i singoli cittadini) in disagio economico o alle famiglie numerose.

Per quanto riguarda il Bonus Elettrico possono accedervi tutti coloro che necessitano apparecchiature perché affetti da grave malattia o che ospitano un soggetto affetto da malattia. Inoltre possono richiedere ed ottenere il bonus coloro che apportino una certificazione ISEE di 8.107,5 € per la generalità degli aventi diritto oppure 20.000 € per i nuclei familiari con più di tre figli a carico.

Per il Bonus Gas vigono le stesse regole viste sopra ed inoltre è ad appannaggio di tutti coloro che siano in possesso di un misuratore gas di classe non superiore a G6.

Vi rimandiamo a questo link per maggiori informazioni sulla normativa dell’autorità.





Il Bonus Energia è un’agevolazione statale che permette un risparmio diretto nelle bollette di luce e gas. Può essere richiesto da coloro che, soffrendo di determinate malattie o ospitando un malato, necessitano dell’utilizzo di particolari macchinari.

Inoltre, per quanto riguarda il Bonus Elettrico, fa fede l’ISEE. Nella fattispecie: di 8.107,5 € per la generalità degli aventi diritto oppure 20.000 € per i nuclei familiari con più di tre figli a carico.

La stessa cosa vale per il Bonus Gas che inoltre può essere richiesto dagli utenti in possesso di un misuratore gas di classe non superiore a G6.

Vi rimandiamo a questo link per maggiori informazioni sulla normativa dell’autorità.





Cos’è il Bonus Energia? Si tratta di un’agevolazione statale per risparmiare sulle bollette di luce e gas.

Da chi può essere richiesto? Da coloro i quali sono affetti da gravi malattie (o ospitano un malato) che necessitano l’utilizzo di particolari apparecchiature. Vi rimandiamo a questo link per maggiori informazioni sulle modalità di richiesta del Bonus.

Infine vi rimandiamo a consultare la Normativa dell’Autorità.

 

Oggetto: Istituzione servizio PEDIBUS – anno scolastico 2019/2020 – scuola primaria di Valleggia

 

Cari genitori,
vi comunico che l’Amministrazione Comunale di Quiliano (in collaborazione con l’istituto comprensivo di Quiliano) intende istituire per il prossimo anno scolastico 2019/2020 un servizio sperimentale di PEDIBUS per gli alunni che frequenteranno la scuola primaria di Valleggia .

Il PEDIBUS è il modo più sano, sicuro, divertente ed ecologico per andare a scuola.

Per chi non lo conoscesse il PEDIBUS funziona come un vero e proprio autobus, con un suo itinerario, degli orari e fermate precise e stabilite.

Il servizio è completamente gratuito e gli accompagnatori, facenti parte dell’associazione Alpini, prestano la loro opera a titolo di volontariato.

Il PEDIBUS presterà servizio con qualsiasi tempo, rispettando il calendario scolastico. Non presterà servizio nei giorni in cui siano previsti scioperi e le lezioni non siano garantite (in questo caso la scuola si premura sempre di avvisare le famiglie), o in particolari condizioni previo avviso per tempo da parte dei responsabili del servizio Pedibus.

I bambini che usufruiranno del PEDIBUS si faranno trovare alla fermata per loro più comoda, scelta al momento dell’iscrizione, indossando una pettorina ad alta visibilità, che verrà a loro consegnata gratuitamente.

La linea del PEDIBUS verrà gestita da due adulti “autista” e un “controllore”.

Se il bambino dovesse arrivare in ritardo e perdere il PEDIBUS, sarà responsabilità dei genitori accompagnarlo a scuola.

Il servizio di PEDIBUS sostituisce, per i bambini che risiedono a meno di 500 metri da una delle fermate del PEDIBUS, il servizio di scuolabus.

Clicca qui per l'informativa e la modulistica

VERDE PUBBLICO


Lunedì 15 maggio è stato riaffidato il contratto relativo al verde pubblico a seguito della rescissione del rapporto con la ditta aggiudicatrice della gara per sue sopravvenute difficoltà di intervento.

L’attività sta procedendo il più celermente possibile (iniziando da scuole e aree giochi) ma è evidente che occorra un po’ di tempo per “recuperare” le frequenze e gli interventi di taglio su tutto il territorio; ci scusiamo per il disagio e ringraziamo per la pazienza .

 

IL SINDACO

A V V I S O


AREA DI CRISI INDUSTRIALE COMPLESSA DEL SAVONESE


Il COMUNE di QUILIANO è compreso nell’area di crisi industriale complessa di Savona (Decreto Ministeriale 21 settembre 2016).

In tale ambito è in corso la definizione del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale (PRRI) da parte di INVITALIA in collaborazione con la Provincia di Savona e la Regione Liguria.

Il PRRI ha l’obiettivo prioritario di “rilanciare” il territorio attraverso la promozione di nuovi investimenti produttivi, la riqualificazione di attività economiche esistenti, la rioccupazione di personale espulso dal mercato del lavoro.

Per la redazione del PRRI sono state avviate indagini conoscitive in merito alla presenza di aree ed edifici produttivi disponibili di proprietà privata nei Comuni interessati.

I proprietari di detti immobili possono segnalarne la disponibilità partecipando all'avviso pubblicato sul sito internet della Provincia di Savona alla pagina:


http://www.provincia.savona.it/aree-tematiche/aree-crisi-industriale-complessa

(avviso in PDF)

 

 

 

AVVISO PUBBLICO
RIVOLTO ALLE FAMIGLIE RESIDENTI IN LIGURIA
PER ACCEDERE AL VOUCHER NIDO DI CONCILIAZIONE O AL VOUCHER NIDO DI INCLUSIONE
PRESSO NIDI DI INFANZIA PUBBLICI E/O PRIVATI ACCREDITATI – ADERENTI ALLA MISURA -
DEL TERRITORIO DEL DISTRETTO SOCIOSANITARIO N. 7 SAVONESE
CON CAPOFILA IL COMUNE DI SAVONA
AI SENSI DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE N. 116 DEL 28/02/2018
COSI’ COME MODIFICATA DA DGR 306/18

 

(clicca qui)


Segnalazione Guasti/Pronto Intervento


tel. 019 230 101 (in orario d’ufficio: lu-gio 8-17, ve 8-14:30)

tel. 019 230 10 221 (fuori dall’orario d’ufficio)

 

Dal 1 di ottobre 2016 le pratiche per il rilascio dell’autorizzazione di allaccio alla pubblica fognatura devono essere presentate al Consorzio Depurazione Acque con le modalità, e secondo la modulistica, presente sul sito internet www.depuratore.sv.it.  

Rimangono in capo al Comune, per gli interventi di cui sopra, le autorizzazioni relative alla occupazione e alla rottura del suolo pubblico

 

Si comunica che il 30 aprile 2015 cesserà il contratto di tesoreria con la Cassa di Risparmio di Savona.

 

A partire dal 5 maggio 2015 la nuova Tesoreria sarà la Banca Popolare di Sondrio - Sede di Savona - Via Gramsci 54.

 

Il nuovo IBAN: IT46P0569610600000016000X05

A PARTIRE DA LUNEDI' 22 AGOSTO 2016
I CONTENITORI SARANNO

RIMOSSI O SOSTITUITI.

I NUOVI CONTENITORI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA AVRANNO
ACCESSO CON CHIAVE.

IL MATERIALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PUO' ESSERE RITIRATO IN COMUNE
SU APPUNTAMENTO TEL. 019/2000530

SCARICA LA LOCANDINA

SCARICA LA LETTERA ALLE UTENZE NON DOMESTICHE

SCARICA LA LETTERA ALLE UTENZE DOMESTICHE

SCARICA LA GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

MODULISTICA RICHIESTA SMALTIMENTO RIFIUTI PARTICOLARI

 

Si informa che è stata pubblicata la graduatoria al seguente indirizzo:

Ufficio Casa - Documenti

Voucher asilo e baby sitter, domanda e contributo


Bonus madri lavoratrici per assunzione baby sitter o iscrizione asilo nido confermato dalla Legge di Stabilità (L. 28/12/2015, n. 208, art. 1, c. 283) anche per il 2016. Ad essere interessate dal bonus sono le lavoratrici dipendenti dei pubblico e privato, le parasubordinate o le libere professioniste iscritte alla gestione separata.

E’ disponibile la procedura telamatica Inps per richiedere il contributo economico. La domanda va presentata per via telematica tramite sito INPS ovvero rivolgendosi ad un Patronato. E’, comunque, necessario allegare l’attestato ISEE della richiedente.

Si tratta di un contributo pari 3.600 euro complessivi (600 euro al mese per sei mesi) per le lavoratrici dipendenti e 1.800 euro complessivi (600 euro al mese per tre mesi) per le parasubordinate o le libere professioniste. Per le dipendenti in part-time il contributo sarà proporzionale all’orario di lavoro.

Il bonus è riconosciuto se viene chiesto entro gli 11 mesi successivi al rientro in servizio ed è erogato alle sole mamme che tornano al lavoro e scelgono di non prolungare l’assenza con il congedo parentale.

Il pagamento del voucher avviene in due differenti modalità.

Per il servizio di baby sitting gli uffici forniscono i voucher e al termine della prestazione lavorativa la lavoratrice provvede a firmarli e a intestarli alla baby sitter, riportandone le generalità, il codice fiscale e il periodo della prestazione. L’incasso dei buoni da parte della baby sitter potrà avvenire in qualsiasi ufficio postale.

Per gli asili nido, invece, è l’INPS che intrattiene il rapporto direttamente con le strutture e provvede al pagamento a seguito di presentazione della relativa documentazione.

Scarica PDF

AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI PROPOSTE DI SPONSORIZZAZIONE PER INIZIATIVE, EVENTI, MOSTRE, MANIFESTAZIONI VARIE 2019


Richiamato il Regolamento per la disciplina e la gestione delle sponsorizzazioni approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 del 01.03.2013 e  la determinazione del Responsabile del Settore Affari Generali e Tributi n. 69 del 17/12/2018

Il Comune di Quiliano rende noto l'interesse a individuare possibili sponsor allo scopo di reperire adeguate risorse da destinare al finanziamento di progetti, iniziative, eventi, mostre, manifestazioni varie, che saranno realizzate nel corso del 2019 dai vari Settori.

1) OGGETTO DELLA SPONSORIZZAZIONE:
Le offerte di sponsorizzazione avranno come oggetto progetti, iniziative, attività, manifestazioni varie, eventi e mostre promossi dai Servizi Sociali – Cultura – Sport e  dall'Ufficio Promozione del Territorio, riassunti nella tabella di seguito riportata.
Tale elenco potrà essere periodicamente aggiornato e implementato in caso di nuove iniziative, progetti, attività e manifestazioni.

AVVISO COMPLETO (pdf)

Portale dei Genitori

Mensa Scolastica 2.0

Calcolo IMU-TASI

Calcolo IMU-TASI

Fatturazione Elettronica PA

Fatturazione Elettronica

Servizio Fognatura

Elezioni Politiche 2018 - Risultati

Carta di Identità Elettronica

Elezioni Europee 2019 - Risultati

Elezioni Comunali 2019 - Risultati

Una scelta in Comune

Una Scelta in Comune

Servizio Smaltimento Rifiuti

Servizio Smaltimento Rifiuti

Biblioteca Civica

Logo Biblioteca Civica

Consulta Giovanile

Scuola Civica di Musica DNA MUSICA

Help interferenze

Help Interferenze

Consulta Comunale

Consulta Comunale

Agriliguria net

Agriliguria NET

Insediamento Imprese

Insediamento Imprese Savona

Spazio Arte Contemporanea Sperimentale

Logo SACS

Prevenzione comune

Prevenzione Comune