MOLINI - T. DANE' - CASCATA DONNAIUOLA

Segnavia: quadrato vuoto rosso / Tempo percorrenza: ore 01.30 / Dislivello: 120 m. / Quota massima

Partenza: dal ponte dei Molini che attraversa il torrente Quiliano, sulla sinistra si scende una scalinata che porta in breve alla confluenza con il rio Dané proveniente dalla valle di Montagna.
Lo si attraversa e si percorre il lato destro orografico del fiume. Il sentiero reca ancora evidenti i segni della recente alluvione e lascia intravedere sulla destra il rio che scorre in basso, formando piccoli salti e laghetti.
Lo si fiancheggia e attraversa in alcuni punti; la vegetazione è rigogliosa e la camminata piacevole. Dopo poco aver lasciato sulla destra un ponte (che conduce a Montagna) e aver costeggiato e attraversato il rio, si arriva improvvisamente in una incantevole radura e da una fessura della roccia che sbarra la strada appare la cascata della Donnaiuola (6/7 metri di balzo), che forma un sottostante laghetto. La si può aggirare sulla destra per un ripido pendio e dominare dall’alto. Proseguendo ci si può immettere sul sentiero n. 3 che da Montagna conduce a Rocca dei Corvi. Ritornando sui propri passi sino al ponte, prendendo a destra per una ripida salita si raggiunge la Faja.

N.B.: a seguito dei recenti fenomeni alluvionali alcuni tratti di sentiero, specialmente nella parte finale del tracciato, risultano franati; pertanto per proseguire è necessario aggirare tali smottamenti seguendo il corso del torrente.