QUILIANO - VIARZO - MONTE BUROT

Segnavia: Pallino sottolineato rosso / Tempo percorrenza: ore 03.00 / Dislivello: 715 m. / Quota massima: 745 m.

Altimetria

Dalla parrocchiale di Quiliano, poco prima della strettoia, si imbocca sulla destra il vecchio percorso pedonale della strada di Viarzo; seguendo il segnavia si prosegue inizialmente verso sinistra in una pineta che poi lascia il posto ad una bellissima lecceta. In basso si nota il borgo di Garzi e poco dopo ci si trova sullo spartiacque tra la val Quazzola e la valle del Quiliano. Il percorso prosegue piuttosto pianeggiante ed aggira il monte Curlo; si arriva ad un grande spiazzo usato come deposito dai boscaioli e dove si trovano anche impianti di controllo del gasdotto.
Subito dopo lo spiazzo si prende a sinistra ed in breve si arriva ad un quadrivio; a sinistra, dopo 50 metri si può prendere la strada in salita per raggiungere la cascina Nüxetta e da qui successivamente Roviasca.
Il nostro percorso, invece, si snoda sulla destra per un breve tratto lungo la carrozzabile Roviasca-Altare e poco dopo all’altezza di un antico acquedotto si prende a sinistra e quindi con un ripido sentiero si raggiunge casa Bonelli (ü Sarxin) da dove si gode uno splendido panorama. Si prosegue in piano e quindi per un canalone ripido raggiungendo lo spiazzo del forte Burot ed il ripetitore, da dove si gode una vista a 360°.