Comunicati stampa - Ottobre 2020

COMUNICATO STAMPA N. 54

Quiliano, 27 ottobre 2020


 

E’ stato convocato per martedì 3 novembre 2020 alle ore 20.30 il Consiglio Comunale di Quiliano in seduta ordinaria in Prima Convocazione.
In considerazione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 la seduta si svolgerà a porte chiuse con i Consiglieri collegati in videoconferenza.

Questi i punti all’ordine del giorno:
1. APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE
2. VARIAZIONE ALLE DOTAZIONI DEL BILANCIO DI PREVISIONE TRIENNIO 2020-2022 ANNUALITA’ 2020 RATIFICA DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 121 DEL 21/09/2020 ADOTTATA D'URGENZA AI SENSI DELL'ART. 175 COMMA 4, DEL D.LGS. N. 267/2000.
3. COMUNICAZIONE DELIBERAZIONE PRELIEVO FONDO DI RISERVA DI CASSA (G.C.N.128 DEL 29/9/2020)
4. VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2020/2022 (ART. 175, COMMI 2 E 8, DEL D.LGS. N. 267/2000) E CONTESTUALE APPLICAZIONE QUOTA PARTE DELL’AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 2019.
5. DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP) – PERIODO 2021-2023 - DISCUSSIONE E CONSEGUENTE DELIBERAZIONE (ART. 170, COMMA 1, DEL D.LGS. N. 267/2000)
6. APPROVAZIONE DEL BILANCIO CONSOLIDATO DELL’ESERCIZIO 2019 AI SENSI DELL’ART. 11-BIS, D.LGS. N. 118/2011

COMUNICATO STAMPA N. 53

Quiliano, 22 ottobre 2020


 

Il Sindaco di Quiliano, Nicola Isetta, stante il perdurare dell’Emergenza Sanitaria da COVID – 19 ha firmato un’ordinanza che, ad integrazione delle vigenti disposizioni ministeriali e regionali, stabilisce alcune limitazioni sul territorio comunale.

Ecco nel dettaglio le zone comunali oggetto di chiusura:
aree giochi attrezzate per bambini
area pic nic ubicata in frazione Montagna (ex scuole elementari)
area “barbecue” all’interno del Parco di San Pietro in Carpignano
aree delimitate (campetti) ubicate presso i giardini pubblici in loc. Orso (cd campetto/pista) e le aree pubbliche di Via Bertolotto (cd campetto pallavolo)

Si rammenta inoltre che vigono il divieto assoluto di assembramento e il divieto di manifestazioni pubbliche o private.

COMUNICATO STAMPA N. 52

Quiliano, 21 ottobre 2020


 

Si comunica che, a seguito dell’Ordinanza del Presidente della Regione Liguria n. 72 del 20 ottobre 2020,  lo spettacolo “Anni da Rigiro” – omaggio a Gianni Rodari in programma per sabato 24 ottobre 2020 al Teatro Nuovo di Valleggia è rinviato a data da destinarsi.

COMUNICATO STAMPA N. 51

Quiliano, 20 ottobre 2020


 

100 anni di Rodari, siamo ancora ad aver bisogno di leggerlo e rileggerlo, di sentire i suoi messaggi che, tra rime e allegria e storie strampalate, sanno arrivare chiari e intensi. Rodari per tutti.

In questo periodo così complesso chissà cosa si inventerebbe per farci arrivare il suo pensiero.

Il Comune di Quiliano propone uno spettacolo per le famiglie al Teatro Nuovo di Valleggia Sabato 24 Ottobre alle ore 20,45 Anni da Rigiro - omaggio a Gianni Rodari - con la Compagnia Teatrale Miagoli.

L’ingresso è libero con prenotazione obbligatoria (info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure solo whatsapp o SMS: +39 380 599 9589). Lo spettacolo si svolgerà nel rispetto delle misure anti-covid. Obbligo di mascherina per tutti.

COMUNICATO STAMPA N. 50

Quiliano, 09 ottobre 2020


 

Il Sindaco di Quiliano prosegue la sua battaglia  contro il piano di razionalizzazione  e chiede l’intervento del Garante per interruzione del servizio pubblico.

Il Sindaco del Comune di Quiliano, Nicola Isetta, prosegue la sua battaglia contro la preventivata chiusura dell’unica filiale bancaria presente sul territorio Quilianese e alza il tono della mobilitazione..

Dopo la presa di posizione espressa all’Amministrazione Delegato Carige il 29 settembre scorso, alla quale non è pervenuta al momento alcuna comunicazione scritta, è stata sottoposta la problematica all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

L’Amministrazione Comunale ritiene infatti necessario che AGCM provveda ad aprire, nei confronti di Banca Carige S.p.A., una formale vertenza in ordine a quella che risulta essere una cessazione di un servizio pubblico essenziale, in quanto la filiale di Valleggia rappresenta l’unica presente sul territorio Comunale. La sollecitazione di un intervento terzo alla vicenda è sollecitata per la gravità della situazione operativa che si sta delineando di fronte al muro del silenzio dell’Istituto di credito. Da una parte un territorio sano e operativo che ha bisogno di risposte e servizi e dall’altra nessuna risposta. Un diktat.

“Ciò che lascia profondamente perplessa questa Amministrazione Comunale - spiega il Sindaco - è la volontà di razionalizzazione della rete bancaria, basata sulla digitalizzazione sfrenata, sulle app, sull’home-banking, e dimenticando che esiste ancora adesso un’ampia fascia di popolazione residente, fatta di anziani, di persone non ancora abituate alle tecnologie, e che hanno sempre mantenuto, da decenni, i propri conti correnti proprio nelle sedi Ca.Ri.Sa. (e poi in quella unica di Banca Carige) di Quiliano. Non solo. – aggiunge il Sindaco - Il silenzio dei vertici di Banca Carige S.p.A. nei confronti della posizione espressa da questo Comune, peraltro vibratamente sollecitata da ampie fasce della popolazione di Quiliano, suscita in noi una forte preoccupazione.”

Il Sindaco Isetta ribadisce che a Quiliano risultano tuttora operanti numerose realtà produttive, industriali e artigianali, di rilevanza provinciale, regionale e macro-regionale, tra le quali si citano l’insediamento Tirreno Power (in fase di riconversione), Sarpom e il Mercato Ortofrutticolo di Savona. A ciò si aggiunge la rilevante presenza di piccole imprese agricole e vinicole, unitamente alla rete di piccole e medie imprese, correlate al commercio e alla distribuzione. Non ci si deve poi dimenticare la presenza a Quiliano dell’area industriale, sede di diverse imprese quali il centro di distribuzione NordiConad, avente ormai una spiccata rilevanza regionale e la totale assenza di una filiale o di uno sportello bancaIl Sindaco del Comune di Quiliano, Nicola Isetta, prosegue la sua battaglia contro la preventivata chiusura dell’unica filiale bancaria presente sul territorio Quilianese e alza il tono della mobilitazione..

Dopo la presa di posizione espressa all’Amministrazione Delegato Carige il 29 settembre scorso, alla quale non è pervenuta al momento alcuna comunicazione scritta, è stata sottoposta la problematica all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

L’Amministrazione Comunale ritiene infatti necessario che AGCM provveda ad aprire, nei confronti di Banca Carige S.p.A., una formale vertenza in ordine a quella che risulta essere una cessazione di un servizio pubblico essenziale, in quanto la filiale di Valleggia rappresenta l’unica presente sul territorio Comunale. La sollecitazione di un intervento terzo alla vicenda è sollecitata per la gravità della situazione operativa che si sta delineando di fronte al muro del silenzio dell’Istituto di credito. Da una parte un territorio sano e operativo che ha bisogno di risposte e servizi e dall’altra nessuna risposta. Un diktat.

“Ciò che lascia profondamente perplessa questa Amministrazione Comunale - spiega il Sindaco - è la volontà di razionalizzazione della rete bancaria, basata sulla digitalizzazione sfrenata, sulle app, sull’home-banking, e dimenticando che esiste ancora adesso un’ampia fascia di popolazione residente, fatta di anziani, di persone non ancora abituate alle tecnologie, e che hanno sempre mantenuto, da decenni, i propri conti correnti proprio nelle sedi Ca.Ri.Sa. (e poi in quella unica di Banca Carige) di Quiliano. Non solo. – aggiunge il Sindaco - Il silenzio dei vertici di Banca Carige S.p.A. nei confronti della posizione espressa da questo Comune, peraltro vibratamente sollecitata da ampie fasce della popolazione di Quiliano, suscita in noi una forte preoccupazione.”

Il Sindaco Isetta ribadisce che a Quiliano risultano tuttora operanti numerose realtà produttive, industriali e artigianali, di rilevanza provinciale, regionale e macro-regionale, tra le quali si citano l’insediamento Tirreno Power (in fase di riconversione), Sarpom e il Mercato Ortofrutticolo di Savona. A ciò si aggiunge la rilevante presenza di piccole imprese agricole e vinicole, unitamente alla rete di piccole e medie imprese, correlate al commercio e alla distribuzione. Non ci si deve poi dimenticare la presenza a Quiliano dell’area industriale, sede di diverse imprese quali il centro di distribuzione NordiConad, avente ormai una spiccata rilevanza regionale e la totale assenza di una filiale o di uno sportello bancario nel territorio di un Comune come Quiliano (SV), interessato da un forte sviluppo industriale, imprenditoriale, turistico-rurale, è da considerarsi come un fatto inaccettabile e incomprensibile

Ci si domanda come nonostante tutte le sue caratteristiche socio-economiche, territoriali, locali, che lo contraddistinguono di gran lunga rispetto ai numerosi Comuni piccoli nella provincia di Savona, interessati dalla razionalizzazione progettata da Banca Carige S.p.A., Quiliano si trova ad essere la vittima di un’azione progettuale – figlia evidente di una serie di scelte aziendali rivelatesi sbagliate accadute negli anni scorsi – atta a far scomparire nel territorio civico ogni sede sede bancaria.

La richiesta di attivazione di una vertenza presso l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato deriva proprio dalle mancate risposte di Banca Carige S.p.A. alla comunità di Quiliano e soprattutto da un disservizio ormai imminente, ineluttabile, e comunque inaccettabile sotto ogni profilo.

COMUNICATO STAMPA N. 49

Quiliano, 09 ottobre 2020


 

Il Comune di Quiliano ha aderito alla Giornata Mondiale ONU delle Bambine e delle Ragazze (11 ottobre) con l’obiettivo di stimolare la diffusione di una cultura del rispetto e della prevenzione della violenza e della discriminazione di genere a partire dai minorenni, e di adottare una Carta per la promozione dei diritti delle bambine e delle ragazze su cui fondare tutte le politiche municipali, in particolare quelle dirette alla prevenzione della violenza e della discriminazione di genere.

La campagna è promossa da Terre des Hommes, membro della campagna internazionale Girls Not Brides (Spose Non Bambine) e dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) è l’organizzazione leader in Italia nella promozione e protezione dei diritti delle bambine e delle ragazze, temi centrali per uno dei più importanti e trasversali obiettivi dello Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 a cui l’Italia ha aderito: il raggiungimento della Parità di Genere, l’emancipazione e l’autostima di tutte le donne le bambine e le ragazze (SDG 5). Anche le amministrazioni locali sono chiamate a fare la loro parte orientando le politiche di loro competenza verso uno sviluppo sostenibile raggiungibile solo con il contributo e l’impegno di tutta la società civile. A tal proposito Terre des Hommes chiede ai Comuni di compiere uno o più passi significativi tra quelli qui sotto elencati, a dimostrazione del proprio impegno concreto nella protezione dei bambini, in special modo delle bambine.

Aderire alla Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze significa impegnarsi a promuovere ogni anno, in occasione dell’11 ottobre, attività di sensibilizzazione e comunicazione in difesa delle bambine. Terre des Hommes inserirà i Comuni aderenti in un database dedicato e monitorerà nei prossimi anni le azioni concrete intraprese dandone evidenza pubblica nelle sue pubblicazioni dedicate, negli eventi pubblici e nelle sedi istituzionali in cui saranno portati i progressi della Campagna indifesa.
Uno striscione arancione esposto in occasione dell’11 ottobre manifesterà l’inizio della partecipazione del nostro Comune a questa importante giornata e sarà simbolo dell’impegno che l’amministrazione si è assunta.

COMUNICATO STAMPA N. 48

Quiliano, 01 ottobre 2020

Quiliano, in vetrina al Salone dell’Agroalimentare Ligure 2020 che si terrà a Finale Ligure,
città ospitante, da venerdì a domenica prossimi nel prestigioso chiostro di Santa Caterina a
Finalborgo.
L'appuntamento con il Salone dell’Agroalimentare Ligure, giunto alla sedicesima edizione,
è un evento enogastronomico consolidato di carattere nazionale ed internazionale.
Quiliano, oltre a esporre i prodotti di qualità del suo territorio ha prodotto un video
promozionale per illustrare il meglio della propria offerta ambientale, paesaggistica e
produttiva per affiancare tali qualità e risorse alle eccellenze alimentari. Non per nulla il
video intitolato :“Armonie, una terra e i suoi doni: Quiliano” racconta, con una visione
inusuale e suggestiva, di tutte le particolarità e bellezze del suo patrimonio ambientale. Si
tratta di un video di 9 minuti realizzato per quilianonline.it da giovani del territorio sotto
la guida di esperti che li hanno aiutati e consigliati. Un’opera realizzata in prevalenza da
tecnici e videomaker di Quiliano. Un altro significativo riconoscimento delle potenzialità
del territorio. Nel video, oltre alle bellezze naturali, scorci ambientali e riprese suggestive,
sono illustrate alcune delle principali eccellenze alimentari di Quiliano: dal Granaccia
all’olio, all’albicocca di Valleggia.
Nei prestigosi chiostri di Santa Caterina sono state riservate a Quiliano, due location
particolarmente suggestive, una per l’esposizione dei prodotti e l’altra, una speciale “sala
visione” dove a ciclo continuo per tre giorni sarà possibile ammirare in anteprima il video.
Sabato 3 ottobre alle ore 17.30 il sommelier Augusto Manfredi guiderà i visitatori in una
degustazione dei vini provenienti dalle Aziende Agricole Turco Innocenzo e Turco
Dionisia e dalla società Agricola Viarzo.
Domenica 4 ottobre alle ore 15 si potrà gustare la Giuncata di Quiliano all'interno di una
degustazione di formaggi curata dall'azienda Agricola "La Magnolia".
Nello spazio del Comune di Quiliano nelle diverse giornate si alterneranno le Aziende:
Azienda Agricola “La Magnolia” (venerdi), Azienda Agricola Turco Dionisia (sabato),
Apicoltura Cerro Miresa e Apicoltura Boagno Eliana (domenica).