Comunicati Stampa - Novembre 2019

Sabato 30 novembre a Quiliano lo spettacolo “DUE MADRI”


Sabato 30 novembre presso la Sala Consiliare di Quiliano, in P.zza Costituzione con inizio alle ore 20.45 avrà luogo lo spettacolo “Due madri” di Michela Tilli - Regia di Serena Piazza. Con Ilaria Mauri. Produzione Effetto Morgana.

Tema della serata “Meglio un figlio vittima o carnefice? Qual è il confine tra le responsabilità di una madre e le colpe di un figlio? “

Seguirà dibattito con la dottoressa Brunella Nari – psicoterapeuta.

Ingresso libero

Quiliano, si alza il sipario sulla Rassegna “Voci Teatro Musica”


Domenica 24 novembre prende il via la Rassegna del Comune di Quiliano “VociTeatroMusica” – stagione teatrale 2019/2020.

La rassegna, patrocinata e sostenuta anche dal Comune di Vado Ligure, si svolgerà presso il Teatro Nuovo di Valleggia, sarà curata dalla direzione artistica di I.so.Coop. - Teatro dell'Erba Matta e comprenderà quattro spettacoli tutti dedicati alle famiglie.

Tre spettacoli saranno realizzati dell'Associazione Culturale Allegro con Moto di Ferdinando Molteni e Elena Buttiero. Non mancherà inoltre l'ormai tradizionale appuntamento per il giorno di Santo Stefano con uno spettacolo di e con Daniele Debernardi dedicato ai più piccoli

Ecco i dettagli del primo appuntamento:
Domenica 24 novembre - Teatro Nuovo di Valleggia - ore 17.00
Associazione Culturale Allegro con Moto
SENZA ROSSETTO.
2 giugno 1946: la prima volta delle italiane al voto
con Ferdinando Molteni, Elena Buttiero e Piera Raineri

Il titolo del recital deriva da un celebre articolo pubblicato dal Corriere della Sera il 2 giugno del 1946: «Al seggio meglio andare senza rossetto alle labbra. Siccome la scheda deve essere incollata e non deve avere alcun segno di riconoscimento, le donne nell’umettare con le labbra il lembo da incollare potrebbero, senza volerlo, lasciarvi un po’ di rossetto e in questo caso rendere nullo il loro voto. Dunque, il rossetto lo si porti con sé, per ravvivare le labbra fuori dal seggio». Lo spettacolo è arricchito da composizioni per pianoforte a quattro mani.
Ingresso: intero € 6 - ridotto € 5
Per info e prenotazioni:
Ufficio Cultura tel. 019 2000511
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Quiliano, Donovan Ganci è il nuovo Sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi
________________________________________________________________________________

Sabato 16 novembre nella Sala Giunta di Quiliano, alla presenza del Sindaco Nicola Isetta, ha avuto luogo la cerimonia di investitura del nuovo Sindaco dei Ragazzi di Quiliano, Donovan Ganci.
Il neo Sindaco del CCR è stato lo scorso anno Vicesindaco e ha maturato una positiva esperienza che lo ha indotto a proseguire questo impegno.

Il suo Vice è Valentina Briano mentre gli altri 12 ragazzi che compongono il Consiglio sono Vittoria Ponzio, Mark Marsella, Martina Zecchin, Hiba Boutalib, Matteo Ghiglino, Asia Tobia, Melissa Zirano, Dario Deceglie, Simone Tentori, Marta Ghiglione, Nicole Canu, Alessia Cortesi.

I ragazzi, che avevano già dimostrato il loro impegno ed il loro entusiasmo nel corso della seduta di insediamento dello scorso ottobre, hanno avviato una prima iniziativa su invito del Comitato UNICEF di Genova.

In occasione del 30° Anniversario della Convenzione ONU dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza (approvata il 20 Novembre 1989 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite), è stata infatti sottoscritta dal Sindaco di Quiliano una Dichiarazione d'Impegno per costruire una città amica dei bambini.

Nella prima seduta i consiglieri hanno inoltre deciso all’unanimità di coinvolgere come ospiti alle riunioni anche i candidati non eletti, questo per arricchire la partecipazione e le iniziative.

Anche il Comune di Quiliano aderisce alla
“Giornata nazionale di mobilitazione contro tutti i muri”

Il 9 novembre, ricorre il 30° anniversario della Caduta del Muro di Berlino.

La Giunta Comunale di Quiliano, su proposta del Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace, ha aderito alla “Giornata nazionale di mobilitazione contro tutti i muri”.
Come riportato nell’ordine del giorno approvato nella seduta del 4 novembre scorso, i muri sono causa di pesanti conseguenze, della diffusione dell’ideologia della divisione che mina la convivenza planetaria, viola il diritto internazionale dei diritti umani, alimenta chiusure, contrapposizioni, odio e scontri mentre cresce, a tutti i livelli, il bisogno estremo di dialogo e cooperazione per affrontare le tante crisi aperte.

L’adesione alla giornata rappresenta un simbolico passo in avanti promuovere nel territorio la coesione sociale, rafforzare il senso di appartenenza alla comunità e la capacità di collaborare per assicurare il rispetto dei diritti umani fondamentali, la sicurezza e il benessere di tutti i concittadini.

Per l’occasione l’Amministrazione Comunale ha realizzato un segnalibro, da consegnare agli studenti dell’Istituto Comprensivo di Quiliano, sul quale è riportata una significativa citazione dello scrittore Italo Calvino “Se alzi un muro, pensa a ciò che resta fuori!”.

L'Amministrazione Comunale di Quiliano intende favorire lo sviluppo delle zone rurali e l'esercizio di attività legate all'agricoltura e alla trasformazione dei prodotti agricoli. La tutela e la valorizzazione dei prodotti tipici locali rappresentano, per la comunità di Quiliano, una strategia decisiva per ampliare i confini e porsi all'attenzione in una economia più ampia, con programmi ispirati soprattutto alla qualità, riconosciuta pure attraverso la Denominazione Comunale di origine (De.C.O.) e, nel caso particolare dell'Albicocca di Valleggia, anche attraverso il presidio Slow Food.
Attraverso azioni concrete, Il Comune di Quiliano intende proseguire l’obiettivo della realizzazione di un progetto globale di valorizzazione dell’albicocca e dell’albicocco collaborando con le realtà che nel settore, a diverso titolo, possiedono competenze e interessi di carattere tecnico / scientifico / finanziario e commerciale.
Per queste ragioni la Giunta Comunale ha approvato tre deliberazioni che prevedono:
1. Costituzione “Gruppo di Lavoro” permanente, composto dalle Associazioni di categoria “Coldiretti” e “Confederazione Italiana Agricoltori”, dalle Cooperative “Agricola di Valleggia” e “Le Riunite” e dalla “Condotta Slow Food” di Savona, avente il compito di elaborare un programma di iniziative finalizzate a promuovere l'Albicocca di Valleggia. Il Gruppo di lavoro si impegna a collaborare al fine di ricercare specifici canali d’attività tecnico / scientifico / finanziario e commerciale, tesi alla realizzazione di un progetto globale di approfondimento sulle specifiche problematiche riscontrabili e di valorizzazione dell’albicocca e dell’albicocco. Il Coordinamento del Gruppo di lavoro è in capo al Comune di Quiliano, che ne ospita la sede;
2. Attivare e perseguire un rapporto di collaborazione organica e duratura con il “CeRSSA”, finalizzata a supportare il “Comune” e il “Gruppo di Lavoro” permanente nelle scelte tecnico-scientifiche e agronomiche relative alla valorizzazione dell’albicocco e dell’albicocca di Valleggia, comprese le iniziative di mitigazione/contenimento dei problemi fitosanitari, di introduzione di strategie e tecniche di produzione adattate alle specifiche necessità della coltura, di crescita e sviluppo delle certificazioni del prodotto e/o dei processi di produzione. Considerando che il ”CeRSAA” è un ente che si occupa della ricerca e della sperimentazione in ogni settore dell'agricoltura: per la lotta contro le malattie delle piante coltivate; le nuove specie e colture agricole; le selezioni varietali; l'impiego e l'efficacia degli agrofarmaci; le innovazioni di processo e di prodotto nonché della ricerca, dello studio, l'applicazione e la valutazione di nuove tecniche agronomiche;
3. Riaffidare la gestione del marchio “Albicocca Valleggia” di proprietà “Comune di Quiliano” alle due Cooperative “Agricola di Valleggia” e “Le Riunite”. Il “Comune di Quiliano” mantiene la titolarità del marchio “Albicocca Valleggia”, riservandosi la facoltà di utilizzarlo per scopi istituzionali e di promozione del territorio comunale sia nelle forme di publicity quali il proprio sito internet istituzionale, sia attraverso l’eventuale partecipazione a rassegne fieristiche nazionali e/o internazionali sia mediante ogni altra forma di promozione che non si connaturi con le caratteristiche attinenti al commercio.

Il Sindaco
Nicola Isetta