Comunicati Stampa - Marzo 2019

A Quiliano torna “Ulivagando”


Domenica 7 aprile torna “Ulivagando”, il tradizionale appuntamento del Comune di Quiliano con le olive e l’olio.

L’intenzione dell’Amministrazione Comunale di valorizzare e promuovere uno dei prodotti della nostra tradizione per eccellenza, unita alla volontà di far conoscere le varie frazioni del territorio quest’anno porterà Ulivagando a “Roviasca”.

L’iniziativa, patrocinata dalla Regione Liguria, è organizzata dal Comune di Quiliano e dalla Pro Loco Quiliano, in collaborazione con l’Associazione Volontari Protezione Civile di Quiliano, il Circolo ACLI Roviasca, il Comitato di Frazione Roviasca, il Gruppo Escursionistico La Rocca e, il Frantoio Oleario C.A.T.I. e vedrà anche la partecipazione dello Slow Food Condotta del Savonese.

Due i punti di ritrovo: alle ore 14.30 in Piazza Costituzione a Quiliano (trasferimento a Montagna con mezzi propri) oppure alle ore 14.45 direttamente in Piazza Roviasca (Oratorio Disciplinanti). Alle ore 15.00 partirà la passeggiata narrante di circa 3 km aperta a tutti. Durante il percorso racconti storici, curiosità e punti di ristoro.

Alle ore 17.00, al termine della passeggiata, nello spazio adiacente al Circolo ACLI di Roviasca, laboratori e intrattenimenti per grandi e piccini e degustazioni varie.

Alle ore 19.30 cena tipica ligure presso il Circolo Acli San Sebastiano (prenotazione obbligatoria entro il 2 aprile – 0198878399 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

A Quiliano un incontro pubblico sulle misure antitruffa


Il Comune di Quiliano, in collaborazione con la Stazione Carabinieri di Quiliano e l’AUSER , organizza un incontro pubblico sul tema delle truffe ai danni degli anziani.

L’incontro, che si terrà mercoledì 13 marzo alle ore 15.30 presso la Sede dell’Auser – centro Rocco Malacrida – Piazza Caduti Partigiani, servirà per dare ai cittadini suggerimenti e consigli per evitare di cadere vittime di truffe e raggiri, un problema che assume una vasta portata considerando la presenza sempre più numerosa di anziani soli, spesso facili prede da parte di individui senza scrupoli.

La cittadinanza è inviata a partecipare

Anche quest’anno Quiliano partecipa al Salone Agroalimentare di Finale Ligure


Anche quest’anno il Salone Agroalimentare Ligure, che si terrà a Finalborgo da venerdi 15 a domenica 17 marzo, avrà tra i partecipanti il Comune di Quiliano.

L’Amministrazione ha infatti deciso di rinnovare anche quest’anno il tradizionale appuntamento ritenendolo una importante occasione per far conoscere il territorio ed i suoi prodotti.

Nello spazio espositivo riservato al Comune di Quiliano si alterneranno alcune aziende del territorio: saranno protagonisti il miele, dell’azienda apicoltura Cerro Miresa, dell’apicoltura Giancarlo Vigliola e della Apicoltura Boagno Eliana, i vini Granaccia e Buzzetto dell’Azienda “Vigna Nuova” di Dionisia Turco e i formaggi dell’Azienda Agricola La Magnolia di Toro Ivana. Nel pomeriggio di sabato sarà inoltre presente l’Associazione Turistica Pro Loco Quiliano con lo scopo di promuovere il territorio e per pubblicizzare l’iniziativa “Ulivagando” in programma per il prossimo 7 aprile.

Quiliano, domenica 10 marzo appuntamento con il carnevale


Il carnevale quilianese si appresta ad invadere le strade cittadine. Domenica 10 marzo Quiliano ospiterà una festa che da anni riscuote grande successo e notevole partecipazione.

I partecipanti al corteo, guidati dal patrone di casa “Bastian”, si raduneranno alle ore 14.00 in piazza Costituzione per la partenza. La sfilata si snoderà per le vie di Quiliano effettuando il seguente percorso: Via Ajdovscina – via Roma – via Bertolotto – via Brandini – piazza Caduti Partigiani – via Roma – via Porcile – via don Peluffo – via Dodino – via Parodi – via xxv aprile – ponte Bailey – via Porcile per arrivare alla SMSF Quilianese dove avrà luogo un intrattenimento per i bambini e la consegna dei premi ai gruppi. Termine della manifestazione ore 18.30 circa.

Quiliano, ultimati i lavori di ripristino frane


Si sono conclusi i lavori di ripristino della viabilità interrotta in diversi punti del territorio Comunale a seguito dei danni provocati dall’evento meteorologico della fine del mese di ottobre.

Di seguito il dettaglio dei lavori, affidati in somma urgenza, che hanno comportato una spesa complessiva di circa 190.000,00 Euro 

Via Scarroni/Frazione Cadibona.
Realizzazione di una soletta in cemento armato fondata su micropali della lunghezza di circa 18 metri in corrispondenza del fronte della frana e nella realizzazione di tre palizzate in legno e la posa di bistuoia per stabilizzare il versante.

L'intervento ha comportato una spesa di circa Euro 70.000,00

Loc. Cervaro/Frazione Montagna
Realizzazione di una soletta in cemento armato fondata su micropali della lunghezza di circa 20 metri in corrispondenza del fronte della frana. Costo intervento circa Euro 90.000,00

Loc. Trexenda/Frazione Roviasca e Via Pellegrini
Gli interventi hanno riguardato il ripristino delle opere di sostegno a valle della sede stradale. Costo Euro 15.000,00 ad intervento.

Tutti i danni sono stati segnalati al dipartimento di Protezione Civile della Regione Liguria.

Quiliano, il Comune partecipa al Bando per la ristrutturazione energetica del Palazzo Comunale


Il Comune di Quiliano ha partecipato al Bando della Regione Liguria “Promozione dell’eco-efficienza e riduzione di consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche: interventi di ristrutturazione di singoli edifici o complessi di edifici, installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimazione dei consumi energetici (smart buildings) e delle emissioni inquinanti anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici” del POR FESR Liguria 2014-2020.

Il Bando, la cui graduatoria è in fase di predisposizione, era riservato alle provincie liguri, alla città metropolitane di Genova ed ai comuni liguri con popolazione superiore a 2.000 abitanti e prevede un finanziamento a fondo perduto del 70% della spesa ammessa.

E’ stato individuato quale edificio da ristrutturare energeticamente il Palazzo Comunale. L’edificio infatti, ancorché inaugurato nel 2003, presenta problematiche in merito alla dispersione termica, infiltrazioni dagli infissi e dalle pareti esposte a nord, già oggetto negli scorsi anni di alcuni interventi di riqualificazione (interventi per infiltrazioni, realizzazione degli spogliatoi per gli operai, rafforzamento fissaggi ardesie).

Il progetto di ristrutturazione energetica del palazzo comunale si inquadra all’interno degli interventi previsti dal Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP) approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 41 del 28/10/2013 e rappresenta lo strumento di attuazione del Patto dei Sindaci a cui il comune di Quiliano ha volontariamente aderito impegnandosi a ridurre le proprie emissioni di gas serra di almeno il 37% entro il 2020. Tale Piano individua tra le azioni volte a raggiungere l’obiettivo di riduzione di anidride carbonica, la riqualificazione energetica del Palazzo comunale individuato come immobile particolarmente energivoro.

La progettazione dell’intervento di ristrutturazione energetica del Palazzo comunale ha preso avvio attraverso la predisposizione della Diagnosi Energetica del manufatto che ha permesso di individuare, attraverso una valutazione comparata di differenti possibili strategie di intervento, quella che consente la massima efficienza.

L’intervento individuato prevede una radicale riqualificazione dell’immobile che consentirà di portare il palazzo comunale ai requisiti di prestazione energetica degli edifici a “energia quasi zero” (c.d. NZEB – Near Zero Emission Building). L’intervento, per un investimento complessivo di € 979.000,00, prevede la predisposizione di un cappotto in corrispondenza della facciata nord, l’isolamento del sottotetto e del solaio del piano terra a confine con gli ambienti non riscaldati dei garage e magazzini, la sostituzione degli infissi con serramenti in PVC basso emissivi, la realizzazione di una nuova centrale termica con pompa di calore elettrica per il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda sanitaria, la sostituzione degli attuali ventilconvettori con nuovi modelli maggiormente performanti, la realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura e su parte della facciata sud, la sostituzione dei corpi illuminanti interni ed esterni con lampade a LED, l’installazione di frangisole sulle facciate dell’edificio esposte a sud e nord ovest per garantire una buona protezione dal sole in estate e dal vento in inverno e l’installazione di sistemi domotica e monitoraggio per la programmazione di accensione e spegnimento degli impianti in funzione dell’effettiva occupazione dei locali e l’individuazione di anomalie di consumo.

Al fine di ottenere una copertura praticamente complessiva della spesa dell’intervento di ristrutturazione energetica, il Comune sta parallelamente procedendo alla prenotazione presso il Gestore Servizi Energetici (GSE) degli incentivi previsti per gli interventi in progetto dal così detto “Conto Termico” istituito con il Decreto del Ministero dello sviluppo economico del 28/12/2012 e successivamente rinnovato con Decreto del Ministero dello sviluppo economico del 16/02/2016.